Giuseppe MUSUMARRA

Professore ordinario di CHIMICA ORGANICA [CHIM/06]
Ufficio: Cittadella Universitaria, V.le A. Doria 6, 95125 Catania. Edificio 1 corpo A piano 2 Stanza 9 (A2/9)
Email: gmusumarra@unict.it
Telefono: +39 095 738 5012
Fax: +39 095 580138
giuseppe,musumarra


Professore ordinario di Chimica Organica (SSD Chim/06)

InsegnamentiChimica organica 3 presso il CdL triennale in Chimica e Progettazione Molecolare e relazioni struttura-proprietà presso il CdL Magistrale in Chimica Organica e Bioorganica.

Principali tematiche di ricerca:

  1. Chimica dei composti eterociclici
  2. Relazioni struttura-attività biologica e struttura-proprietà
  3. Nuove strategie antitumorali basate sul genoma
  4. Liquidi ionici

 

ORCID ID: 0000-0003-3505-1900

Nato a Catania nel 1947, nel 1970 ha conseguito la laurea in Chimica Industriale presso l’Università di Catania ed ha superato l'esame di abilitazione all'esercizio della professione di chimico.

Attivita' didattica presso la Facolta' di Scienze dell'Universita' di Catania. Assistente incaricato (1971-1973), borsista C.N.R. (1973-1974), assistente ordinario dal 1977 al 1983, professore incaricato dal 1974 al 1977, stabilizzato a decorrere dal 1978, dal 1983 professore associato di Chimica dei composti eterociclici. Dal 1990 professore universitario di ruolo, prima fascia, di CHIMICA ORGANICA presso la Facoltà di Scienze dell'Universita' di Catania. Durante questi anni ha tenuto i corsi di Chimica Organica 3, Chimica Organica 4, Chimica dei composti eterociclici, Chemiometria ed attualmente Progettazione molecolare e relazioni struttura-proprietà.

E’ stato presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Chimica dal 1990 al 1992, dal 2009 è coordinatore del Dottorato Internazionale di ricerca in Scienze Chimiche e dal 2013 al 2015 presidente del Consiglio di Corso di Laurea Magistrale in Chimica Organica e Bioorganica.

Ha usufruito di numerose borse di studio per soggiorni all'estero. Ha collaborazioni internazionali ed ha  tenuto conferenze presso Universita' e centri di ricerca in Europa ed in USA.

Contributi di ricerca. Per le sue ricerche ha ottenuto i seguenti contributi: C.N.R., Relazioni internazionali; N.A.T.O. Research Grant ed è stato coordinatore locale, per la sede di Catania, di progetti di interesse  nazionale finanziati dal MIUR.

Attività  scientifica ed organizzativa. L'attivita' di ricerca finora svolta si e' concretizzata con la realizzazione di 138 lavori pubblicati su riviste a diffusione internazionale e numerose comunicazioni a congressi. Nel database ISI (gennaio 2017) compare con 141 pubblicazioni e 2147 citazioni (h index 25). Dal 1988 è componente del comitato scientifico del ”RSC-SCI Joint Meeting on Heterocyclic Chemistry”, che si svolge con cadenza biennale in Italia ed in Gran Bretagna. Dal 1990 al 1998 è stato membro del Comitato chimica del MURST per la valutazione di progetti di interesse nazionale. E' socio della Accademia Gioenia di Catania, della Societa' Chimica Italiana, della American Chemical Society, della QSAR and Modelling Society e Fellow della Royal Society of Chemistry. Per il triennio 2017-2019 è componente del Consiglio di Presidenza della Accademia Gioenia di Catania. Per il triennio 2016-2018 è Presidente della Sezione Sicilia della Societa' Chimica Italiana.

Pubblicazioni degli ultimi 5 anni di Giuseppe Musumarra  (ORCID ID: 0000-0003-3505-1900)

2017

A. Paternò, L. Goracci, S. Scire, G. Musumarra, “Modeling from Theory and Modeling from Data: Complementary or Alternative Approaches? The Case of Ionic Liquids,” ChemistryOpen, 6, 90-101 (2017).

G. Musumarra, A. Paternò, S. Scirè, “Smart Design of sustainable and efficient ILs”, chapter 7 in: Ionic Liquid Devices, pp. 168-195, DOI: 10.1039/9781788011839-00168, RSC Publishing, ISBN: 978-1-78801-181-5.

2016

A. Paternò, G. Bocci, L. Goracci, G. Musumarra, S. Scirè, Modelling the aquatic toxicity of ionic liquids by means of VolSurf in silico descriptors, SAR and QSAR in Environmental Research, 27, 1-15 (2016)

A. Paternò, G. Bocci, G. Cruciani, C. G. Fortuna, L. Goracci, S. Scirè G. Musumarra, “Ionic liquids cyto- and enzyme toxicities modelled on the basis of VolSurf+ descriptors and their Principal Properties”, SAR and QSAR in Environmental Research, 27, 221-244 (2016).

A. Paternò, F. D’Anna, C. G. Fortuna,,  G. Musumarra, “ Polarity study of Ionic Liquids with the solvatochromic dye Nile Red: a QSPR approach using in silico VolSurf+ descriptors”, Tetrahedron, 72, 3282-3287  (2016).

A. Paternò, R. Fiorenza, S. Marullo, G. Musumarra, S. Scirè, “Prediction of Ionic Liquids Heat Capacity by means of their in silico Principal Properties, RSC Adv., 6, 36085-36089 (2016).

A. Paternò, S. Scirè, G. Musumarra, “A QSPR approach to the ecotoxicity of ionic liquids (Vibrio fischeri) using VolSurf Principal Properties”, Tox. Res., 5, 1090-1096 (2016).

2015

C. Bonaccorso, F. De Rossi, M. Panigati, C. G. Fortuna, G. Forte, T. M. Brown, G. M. Farinola, Giuseppe Musumarra, “Metal-free synthesis of bisthiophene-core donor acceptor organic photosensitizers for dye-sensitized solar cells”, Tetrahedron, 71, 7085-7095 (2015).

2014

A. Paternò, F. D’Anna, G. Musumarra, R. Noto, S. Scirè “A Multivariate Insight into Ionic Liquids Toxicities” RSC Adv., 4, 23985 – 24000 (2014).

C. G. Fortuna, R. Berardozzi, A. Bulbarelli, G. Caltabiano, L. Di Bari, L. Rizzic, L. Goracci, A.  Guarcello, A. Pace, A. Palumbo-Piccionello,  G. Pescitelli, P. Pierro, C. E. A. Cocuzza, R. Musumeci, G. Musumarra, “New potent antibacterials against Gram-positive multiresistant pathogens: effects of side chain modification and chirality in linezolid-like 1,2,4-oxadiazoles”, Bioorganic and Medicinal Chemistry, 22, 6814-6825 (2014).

2013

F. Attanasio, C. Bonaccorso, F. Bellia, Cataldo S., C. G. Fortuna. G. Musumarra,  B.  Pignataro, E. Rizzarelli,  “(E)-2-cyano-3-(5'-piperidin-1-yl-2,2'-bithien-5-yl)acrylic acid: a new fluorescent probe for detecting prefibrillar oligomers” Eur. J. Org. Chem.,  13635-3639 (2013).

C. G. Fortuna, C. Bonaccorso, A. Bulbarelli, G. Caltabiano, L. Rizzi , L. Goracci, G. Musumarra, A. Pace, A. Palumbo-Piccionello, A. Guarcello,  P. Pierro,  Clementina E. A. Cocuzza, R. Musumeci,

“New Linezolid-like 1,2,4-oxadiazoles active against Gram-positive multiresistant pathogens”, Eur. J. Med. Chem.,  47, 221-227 (2013).

Insegnamenti tenuti presso altri dipartimenti

PROGETTAZIONE DI LIQUIDI IONICI SOSTENIBILI ED EFFICIENTI

I liquidi ionici (ILs) hanno attratto grande attenzione grazie alla loro versatilità applicativa in differenti ambiti. Anche se spesso definiti come solventi "verdi", non possono essere considerati sempre privi di effetti per l'ambiente, soprattutto a causa della loro elevata miscibilità in acqua oltre che per la loro alta stabilità chimica e termica. Sostenibilità ed efficienza sono entrambi requisiti fondamentali in considerazione per le numerose applicazioni industriali che devono rispettare il regolamento europeo REACH. Affidabili test di tossicità sono spesso riportati per una specifica classe di composti e riguardano specifici target. In un tale contesto una analisi multivariata preliminare ha permesso di compattare i dati di tossicità in 104 scores [1] rappresentativi dei più comuni target acquatici.

Le possibili combinazioni di cationi e anioni possono dar vita a più di un milione di ILs, che coprono un enorme spazio sperimentale il cui studio richiederebbe un elevatissimo numero di esperimenti. Si rende quindi necessaria una selezione razionale degli esperimenti più informativi. Lo sviluppo di modelli quantitativi di correlazione struttura-proprietà (QSPR) implica la conoscenza di descrittori strutturali che, nel caso dei liquidi ionici, sono spesso difficilmente reperibili in letteratura. Per superare tale difficoltà sono stati ricavati descrittori chimico-fisici in silico2 ricorrendo all'approccio GRID in VolSurf+ per sviluppare modelli QSPR atti a predire la tossicità acquatica [2], la polarità [3], conducibilità e temperatura di decomposizione degli ILs [4]. I sopracitati descrittori sono stati anche compattati in poche "Proprietà Principali" (PPs) [5] adatte per il design sperimentale multivariato. Le PPs possono essere usate in semplici equazioni multiparametriche per predire sia proprietà tossicologiche [5,6] che proprietà chimico-fisiche [7,8] degli ILs e consentire una selezione "intelligente" di ulteriori esperimenti così da espandere lo spazio sperimentale esplorato [8].

Bibliografia

[1] A. Paternò, F. D’Anna, G. Musumarra, R. Noto, S. Scirè, RSC Adv., 2014, 4, 23985-24000.

[2] A. Paternò, G. Bocci, L. Goracci, G. Musumarra, S. Scirè, SAR QSAR Environ. Res., 2016, 27, 1-15.

[3] A. Paternò, F. D’Anna, C. G. Fortuna, G. Musumarra, Tetrahedron, 2016, 72, 3282-3287.

[4] A. Paternò, L. Goracci, S. Scire’, G. Musumarra, ChemistryOpen, 2017, 6, 90-101.

[5] A. Paternò, G. Bocci,  G. Cruciani, C. G. Fortuna, L. Goracci, G. Musumarra, S. Scirè, SAR QSAR Environ.Res., 2016, 27, 221-244.

[6] A. Paternò, S. Scirè, G. Musumarra, Toxicol.Res., 2016, 5, 1090-1096.

[7] A. Paternò, R. Fiorenza, S. Marullo, G. Musumarra, S. Scirè, RSC Adv., 2016, 6, 36085-36089.

[8] A. Paternò, S. Scirè, G. Musumarra, ‘’Smart design of sustainable and efficient ILs’’, in: Ali Eftekhari. Ionic Liquid Devices. pp. 168-195, RSC publishing, ISBN: 978-1-78801-181-5.

Prof. Giuseppe Musumarra

Borse di studio e soggiorni all'estero

  • Borsa di studio del British Council, University of East Anglia, Norwich, G.B., 1976.
  • Borsa di studio  N.A.T.O., University of East Anglia, Norwich, G.B., 1978.
  • Borsa di studio della "Stiftelsen Blanceflor Boncompagni Ludovisi Fodd Bildt", Università di Umea, Svezia, 1980.
  • Fulbright Grant, University of Florida, Gainesville, U.S.A., 1984.
  • Accordo C.N.R.-C.S.I.C. Visita alle Universita' di Madrid, Barcelona, Murcia e Saragoza, Spagna, 1988.

Collaborazioni internazionali e conferenze presso Universita' e centri di ricerca stranieri

Ha svolto ricerche e pubblicato lavori in collaborazione con i seguenti ricercatori:

  • Prof. A. R Katritzky, University of Florida, U.S.A.
  • Prof. S. Wold, University of Umea, Svezia.
  • Prof. S. Gronowitz, University of Lund, Svezia.
  • Prof. Z. Rappoport, The Hebrew University of Jerusalem, Israele.
  • Prof. J. Elguero, CSIC, Madrid, Spagna.
  • Prof. J. Hoffman, University of Innsbruck, Austria.
  • Prof. I. Ledoux, Ecole Normale Superieure de Cachan, Francia.

Ha tenuto conferenze ad invito presso Universita' e centri di ricerca stranieri (tra parentesi il nome di chi ha formulato l’invito):

  • Universita' di Umea, Svezia. (Prof. S. Wold)
  • Chemical Center dell'Universita' di Lund, Svezia. (Prof. S. Gronowitz)
  • University of Florida, U.S.A. (Prof. A. R. Katritzky)
  • State University of New York at Stony Brook,  U.S.A. (Prof. W Le Noble)
  • 3M Center, St. Paul, U.S.A. (Dr. G. Sabongi, vice-President for Research)
  • University of Seattle, U.S.A. (Prof. B. Kowalski)
  • New Science Group ICI, GB (Prof. D. Clark)
  • Institute of Cancer Research, Londra, UK. (Prof. K. Jones)

Contributi di ricerca

Per le sue ricerche ha ottenuto i seguenti contributi: C.N.R., Relazioni internazionali; N.A.T.O. Research Grant e  coordinatore locale, per la sede di Catania, di progetti di interesse  nazionale finanziati dal MIUR.

Attività  organizzativa

E’ componente, dal 1988 ad oggi, del comitato scientifico del ”RSC-SCI Joint Meeting on Heterocyclic Chemistry”, che si svolge con cadenza biennale in Italia ed in Gran Bretagna.

Dal 1990 al 1998 è stato membro del Comitato chimica del MURST per la valutazione di progetti di interesse nazionale.

E' socio della Accademia Gioenia di Catania, della Societa' Chimica Italiana, della American Chemical Society e Fellow della Royal Society of Chemistry.

Per il triennio 2017-2019 è Componente del Consiglio di Presidenza della Accademia Gioenia di Catania.

Per il triennio 2016-2018 è Presidente della Sezione Sicilia della Società Chimica Italiana.