Seminari di primavera del Corso di Studi in Chimica Industriale: "1991 - 2021. Il biodiesel Italiano compie 30 anni. Evoluzione delle tecnologie e delle tecniche di controllo analitico"

Il Corso di studi in Chimica Industriale organizza un ciclo di seminari professionalizzanti con il coinvolgimento di studiosi ed esperti di diverse realtà produttive, chiamati ad illustrare i vari aspetti scientifici, tecnologici ed economici delle rispettive aree.

Il secondo incontro, dal titolo "1991 - 2021. Il biodiesel Italiano compie 30 anni. Evoluzione delle tecnologie e delle tecniche di controllo analitico", avrà luogo il 23 aprile alle ore 15:30 e sarà tenuto dal Dott.  Paolo Bondioli, Esperto Freelance in Tecnologie Olearie e Oleochimica e past-Direttore Editoriale de “La Rivista Italiana delle Sostanze Grasse”.

Interverranno inoltre: Prof. Placido Mineo (Presidente del Corso di Studi in Chimica Industriale), Prof. Giuseppe Maurizio Nicosia (docente di Tecnologie Chimiche per l'Industria).

Gli eventi sono svolti nell'ambito delle attività extracurriculari del Corso di Studi e proposti on-line attraverso la piattaforma Microsoft Teams (per partecipare utilizzare il codice 6c7sjbm) e sul canale YouTube del Dipartimento di Scienze Chimiche: 

 https://www.youtube.com/channel/UCNM7nw41BTsmB5H2UzYnOVA

 

Abstract

La produzione Italiana ed Europea di biodiesel, prima come progetto dimostrativo poi come vera produzione industriale, ebbe inizio nel 1991 a seguito di una forte iniziativa comunitaria che finanziò numerosi progetti. Da quel tempo le tecnologie si sono evolute, soprattutto per potere utilizzare feedstock lipidici sempre più complessi, in modo da evitare il più possibile la competizione fuel vs food.

La presentazione illustra l'evoluzione delle tecnologie utilizzate e l'ampliamento dello spettro delle materie prime che vengono utilizzate per la preparazione di questo biofuel. Con la differenziazione delle materie prime numerosi problemi si sono manifestati e conseguentemente affrontati e risolti.

Cenni saranno dedicati al by product involontario glicerolo, generato in ragione del 10 % in massa rispetto al prodotto principale, che ha creato una importante turbativa nel mercato di riferimento e che ha avuto impatto altamente positivo per lo sviluppo di linee di ricerca volte a trovare nuovi impieghi remunerativi per questo poliolo.

Parallelamente allo sviluppo delle tecnologie anche le tecniche di controllo si sono evolute e adeguate, fino a raggiungere un elevato livello di complessità. Spazio sarà dedicato all'illustrazione e discussione della normativa Europea e Statunitense, che rappresentano il riferimento anche per gli altri Paesi del mondo.

 

Venerdì, 23 Aprile, 2021